Affitti in nero: la corte costituzionale sfratta gli occupanti al triplo della rendita catastale, qui la sentenza 169/15

chiedi all'Avvocato una consulenza legale personalizzata o un parere giuridico scritto con tariffa minima - low cost

La Corte Costituzionale ha deciso per la seconda volta sulla nota vicenda degli affitti in nero, dichiarando la incostituzionalità (stavolta davvero definitiva)  della normativa che aveva permesso la registrazione dei contratti in nero, imponendo un contratto di locazione d'imperio di 4 + 4 anni con canone pari al triplo della rendita catastale dell'immobile (praticamente un canone mensile pari - molte volte - a poche decine di euro e raramente superiore ai cento euro).

 

consulenza

 

Della questione abbiamo parlato molte volte sul sito (l'articolo principale lo trovate QUI), rilevando fin dal principio le incongruenze e contraddizioni di una normativa nata chiaramente male e applicata ancora peggio.

 

 

 

Nei prossimi giorni approfondiremo la questione; per il momento vi allego il testo della sentenza n. 169/215 della Corte Costituzionale, depositata ieri (16 luglio 2015) in Cancelleria.

 

Le conseguenze per gli inquilini che si sono avvalsi di tale meccanismo sono gravi; in assenza di un contratto di locazione imposto d'imperio sarà possibile per i proprietari chiedere gli arretrati dei canoni concordati, se esiste un contratto di locazione scritto, o una indennità per occupazione senza titolo, se si è alla presenza di un contratto orale (e quindi nullo per vizio di forma).


Parere Legale online gratis - Low Cost 29 Euro
Avvocato primo incontro gratuito - Consulenza Legale in tutta Italia - cerca l'Avvocato più vicino
Consulenza Legale gratis - Parere Legale gratuito - L'Avvocato risponde

Corte Costituzionale, Sentenza n. 169/2015 sugli affitti in nero
Per la seconda volta la Corte Costituzionale afferma l'incostituzionalità degli affitti imposti dall'Agenzia delle entrate nel caso di affitto in nero, con importo pari al triplo della rendita catastale.
.
corte costituzionale affitti in nero 169
Documento Adobe Acrobat 81.3 KB

studiolegaledauria.net non utilizza pop up invasivi per costringervi a cliccare su pubblicità o servizi vari; se però ritenete che quanto leggete sia utile, condividetelo sui social tramite i pulsanti "facebook", "google +" e "mi piace" presenti su ogni pagina del sito. Ciò sarà MOLTO gradito e ci spronerà a fare sempre meglio.


.  

Richiedi consulenza approfondita sull'argomento

consulenza legale Avvocato low cost, ROMA, MILANO, TORINO, GENOVA, BOLOGNA, MODENA, FIRENZE, NAPOLI, SALERNO, BARI, REGGIO CALABRIA, PALERMO, CAGLIARI, primo incontro gratuito gratis

 

vai alla Home del blog giuridico

Scarica l'APP per dispositivo mobile e segui studiolegaledauria.net sul telefonino

iscriviti alla NEWSLETTER

seguici su Facebook

seguici su Google+

seguici su Twitter

Lesioni da incidente stradale - chiedi consulenza FREE

 

Consulenza legale online. Domanda: Segui il Blog Giuridico su condominio, immobili, locazione e infortunistica stradale sopra facebook, Google + e Twitter. Studiolegaledauria.net è un network legale con sede a Salerno e attivo su tutto il territorio nazionale.   

Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    Massimo (lunedì, 20 luglio 2015 16:53)

    Quindi Avvocato ,
    Ki a casa ha dei furbetti , puo kiedergli non solo gli arretrati ma il rilascio immediato dell'immobile?!? Nel mio caso il giudice aveva rimandato la seconda udienza a Gennaio posso kiedere al mio legale di anticipare l'udienza visto appunto questa sentenza definitiva , il mio ora e diventato occupante abusivo moroso per giunta e gia ride bene ki ride ultimo , e ke il giudice aveva posticipato tale udienza xche aunto la CC non si era ancora pronunciata! In definitiva lettera del legale immediato rilascio immobile e pagamento arretrati ?!? Grazie infinite grazie

  • #2

    studiolegaledauria (martedì, 21 luglio 2015 16:47)

    @Massimo #1

    Dubito che il Giudice anticiperà l'udienza (sarebbe materialmente impossibile anticipare tutte le udienze che hanno ad oggetto casi di locazione in nero oggetto della sentenza 169/2015); però alla prossima udienza potrà certamente far valere l'intervenuta declaratoria di incostituzionalità. In ogni caso, tentar non nuoce, come pure cominciare a scrivere una lettera all'occupante dell'immobile.

    PS: prego di non utilizzare le "K al posto di "ch"; mettere una lettera in più non vi costerà nulla, ma renderà me molto più felice...

  • #3

    Massimo (martedì, 21 luglio 2015 22:41)

    Grazue Avvocato carissimo mi scusi per le K mi voglia perdonare!! Abbiamo gia invuato lettera ad occupante ora e diventato abusivissimoo registra contratto e per di piu' in fotna orale e non quello che avevamo scritto ,a aecondo lei posso chiedere alla Ade il
    risarcimento della multa che mi han fatto gia dalla primissima sentenza della corte costituzionale!!??

  • #4

    Mirko (giovedì, 23 luglio 2015 11:53)

    Salve Avvocato, io parlo da inquilino, nel mio caso che avevo un contratto di locazione di comodato d'uso fittizio che mi scade a Settembre cosa devo fare?
    Una cosa la so che me ne devo andare ma dato che i contratti dell'Agenzia delle Entrate sono nulli, vuol dire che posso chiedere il rimborso dei soldi che ho dato (1/3 della rendita catastale) e da adesso in poi non pagare più?
    Cordiali Saluti

  • #5

    Mirko (venerdì, 31 luglio 2015 10:08)

    Grazie Avvocato ho risolto con il mio avvocato dove mi ha comunicato che posso chiedere il rimborso di tutti i canoni perchè l'unico contratto che esiste è il comodato d'uso di 4 anni.

  • #6

    Franco (sabato, 01 agosto 2015 14:36)

    Caro Avvocato, le sottopongo un caso complesso. Poniamo il caso che due inquilini abitino insieme. Uno dei due registra il contratto all'insaputa dell'altro che dunque irritato lascia l'appartamento. Come può il secondo dimostrare che non c'entra con la questione?

  • #7

    Maurizio (lunedì, 03 agosto 2015 12:18)

    Salve Avvocato, nel mio caso ho preso in affitto nel 2000 una casetta in campagna per la necessità di avere un pezzo di giardino per i cani, casetta minuscola e alquanto disastrata alla quale ho fatto a mie spese molti lavori quali impianto elettrico ex novo, pavimentazione, pitture murali e molto altro. La casa affittata senza contratto, solo una scrittura privata su un foglio di protocollo molto casereccio, mi venne data ad un prezzo nettamente superiore al valore di mercato (850000 Lire mensili) ma accettai per necessità impellente e perché all'epoca potevo permettermi la spesa. La proprietaria si è premurata di farmi pagare l'aggiornamento ISTAT annuale che io , anche se malvolentieri , ho pagato fino ad arrivare alla cifra di 640 € mensili mentre è stata stimata non oltre i 400. Nel 2013, sopravvenute difficoltà economiche ho chiesto gentilmente una riduzione del canone ma mi è stato risposto a brutto muso che o cosi o mi avrebbe sfrattato immediatamente... dopo 13 anni nei quali ho reso a mio totale carico la casetta una villetta molto carina sinceramente mi sono irritato ed ho proceduto presso l'agenzia delle entrate che mi ha rilasciato un contratto secondo legge ad un terzo della rendita catastale. Cosa mi aspetta adesso? Ringraziandola anticipatamente, porgo distinti saluti, Maurizio.

  • #8

    ermanniclaudio@alice.it (lunedì, 17 agosto 2015 15:10)

    Buon giorno, immagino che le Sue risposte ai quesiti recenti, dato il periodo feriale, giungeranno nel prossimo settembre. Desidero comunque integrare la mia domanda di qualche giorno fa:..." se la mia racc.ta all'inquilino
    e suo legale, intesa a ottenere i miei documenti rimasti nell'alloggio locato
    compreso un contratto concordato nel 2007, restasse inevasa? Dovrei optare per occupazione senza titolo? Tempi, e possibili esiti?"

  • #9

    Domenico (lunedì, 17 agosto 2015 17:57)

    Buongiorno Avvocato.
    Riferendomi all'ultima sentenza della CC devo obbligatoriamente lasciare l'appartamento entro il 31/12/2015.
    Ma ho letto che, posso richiedere indietro tutti i soldi versati prima della mia denuncia all'ADE per affitti in nero per un contratto di comodato d'so gratuito che gratuito non era e sono veramente tanti.
    Almeno, dopo la legge "produci nero ad oltranza" qualcosa noi poveri inquilini dovremo pur fare... non crede?
    Buon lavoro

  • #10

    Manuela (lunedì, 17 agosto 2015 19:39)

    Salve Avvocato, ho saputo che già alcuni giudici stanno facendo rimborsare agli inquilini i soldi documentati dati in nero con i contratti di comodato d'uso fittizio.
    Mi sa dire dove posso scaricare queste sentenze?
    Grazie Mille

  • #11

    Riccardo (sabato, 10 ottobre 2015 10:50)

    Buongiorno, volevo chiederLe se annullata la registrazione del contratto fatta presso l'agenzia delle entrate, rientra in vigore la scrittura privata precedentemente stipulata tra le parti per ciò che riguarda il calcolo delle differenze che l'inquilino, a questo punto moroso, deve al proprietario.
    E ancora, se errori riportati sulla scrittura privata tipo: euro 550 annui piuttosto che mensili possono passare come sviste da parte del compilatore o no

  • #12

    Anna (mercoledì, 21 ottobre 2015 09:38)

    Buongiorno. Io sono un inquilina ed ho registrato il contratto in nero usufruendo poi della riduzione dell affitto come mi consentiva la legge. Premette che non ho usufruito completamente del rinnovo contratto 4+4 infatti da gennaio ho liberato l appartamento. Ora dopo questa sentenza della cassazione il proprietario mi chiede tutte le differenze sui canoni mensili +interessi+istat per un ammontare di circa 21.000 euro ........sono obbligata a corrispondergli la somma ? Gli inquilini non mi sembrano affatto tutelati da questa sentenza ..... Chiaramente non avrei registrato il contratto se avessi saputo di incorrere in tutto cio ..... Non ho fatto altro che usufruire di una legge dello stato e denunciare un contratto in nero che da sempre contestavo al proprietario ...... E ora vengo punita.

  • #13

    luca (giovedì, 22 ottobre 2015 19:17)

    E assurdo. Allora in Italia si affitta in nero? Viva gli evasori fiscali.

  • #14

    studiolegaledauria.net (martedì, 07 marzo 2017 12:36)


    Avviso ai lettori.

    Su questa e altre pagine ricevo centinaia di richieste di pareri, a cui - data la mole - è praticamente impossibile rispondere con completezza e rapidità. Chiedo perciò scusa se solo ad alcuni verrà data pubblica risposta.

    Ricordo però a tutti che lo Studio opera sull'intero territorio nazionale per cui, qualora lo riteniate opportuno, sarà possibile organizzare un incontro (gratuito) con il Collega più vicino alla zona dove abitate, cliccando sull'apposito banner che troverete in questa pagina, all'inizio della discussione ("Clicca qui per trovare l'avvocato più vicino").

    Avv. Michele D'Auria - Consulenza legale online e on site