I lavori straordinari all'ascensore vanno pagati anche dai magazzini del piano terra?

chiedi all'Avvocato una consulenza legale personalizzata o un parere giuridico scritto con tariffa minima - low cost

Abito al sesto piano di un condominio costruito nei primi anni 70, al piano strada vi sono delle attività commerciali, al piano terra si accede all'ascensore ma non vi sono unità immobiliari, al primo piano ve ne sono tre e dal secondo al sesto, quattro unità per piano per un totale di 23, al settimo piano vi sono le soffitte dove l'ascensore non arriva.  Il 6 settembre 2017 l'Amministratore ha convocato una riunione straordinaria, per decidere se ammodernare l'ascensore e scegliere la ditta a cui affidare i lavori, in base ai preventivi presentati. Si è deciso per l'ammodernamento ed è stata scelta la ditta a cui affidare i lavori. Sono poi venuto a conoscenza che l'amministratore non ha convocato alla riunione, i condomini proprietari delle attività commerciali e che non intende coinvolgerli nella ripartizione delle spese per ammodernare l'ascensore.  

studiolegaledauria.net non utilizza pop up invasivi per costringervi a cliccare su pubblicità o servizi vari; se però ritenete che quanto leggete sia utile, vi preghiamo di condividerlo tramite i pulsanti "facebook", "google +" e "mi piace" presenti qui sotto. Ciò sarà MOLTO gradito e ci spronerà a fare sempre meglio.

Le tabelle millesimali del condominio, mai aggiornate, alla voce "Scale e ascensore, manutenzione ordinaria-straordinaria-ricostruzione-esercizio", prevedono la ripartizione delle spese considerando il 50% per millesimi generali, e il 50% per altezza da terra, alle attività commerciali site al piano strada, non sono stati attribuiti millesimi per questi lavori.  L'intervento approvato, ad esclusione della cabina, prevede la sostituzione del motore, del quadro di manovra e di tutta la componentistica elettrica e meccanica esistente, con l'aggiunta di diverse innovazioni, come l'impianto di comunicazione GSM, un intervento quindi molto importante, ma che l'amministratore considera come manutenzione ordinaria.  

 

L'ascensore è stato edificato contemporaneamente al fabbricato ed è un bene comune e tutti i condomini, e in assenza di un regolamento condominiale, contrattuale o convenzionale che stabilisca deroghe, tutti ne sono proprietari, comprese le attività commerciali al piano strada, come lo sono del tetto, che è stato oggetto di importanti opere di ristrutturazione eseguite di recente, e visto che l'accesso è al settimo piano, per l'esecuzione di questi lavori, l'ascensore è stato usato più volte dai progettisti, dai tecnici e dagli operai, spesso accompagnati dall'Amministratore, non è quindi vero chi sostiene che queste unità sono escluse, perchè non usano l'ascensore.    

 

Secondo Voi è giusto ripartire spese, secondo me straordinarie, in quanto si ricostruisce la gran parte dell'ascensore, secondo l'amministratore ordinarie, escludendo totalmente i condomini proprietari delle attività commerciali a piano strada?  Grazie per le risposte e i consigli che mi darete.  


 

consulenza

*****

 

Di solito non pubblico quesiti così lunghi (e colgo l'occasione per invitare i lettori del sito ad essere brevi, in modo da darmi la possibilità di leggere più messaggi).

 

 Comunque, nel suo caso son giunto sino alla fine e... che dirle? In pratica si è fatto la domanda e si è dato la risposta. Che - tra parentesi - è quella giusta.

 

Come lei, anche io ritengo che si tratti di lavori straordinari e come tali vadano ripartiti tra tutti i condomini, compreso i magazzini, a meno che gli atti di proprietà non prevedano espressamente in maniera diversa.

 

Circa i consigli richiesti, posso solo invitarla a rivolgersi ad un Avvocato, qualora con le buone non si riesca ad ottenere il ricalcolo delle quote.  

 

Vedo - comunque - che Lei scrive dalla provincia di Bologna.

 

Data la vicinanza (a Bologna vi è un Local Partner dello studio, presso cui ricevo i clienti tramite videoconferenza o, se necessario, anche di persona) riterrei opportuno - a questo punto - un incontro in loco; così potrà spiegarmi meglio i dettagli della situazione. 

 

Se vuole che Le fissi un appuntamento mi faccia sapere (basterà utilizzare il banner presente qui sotto "Clicca qui per trovare l'Avvocato più vicino"). 

consulenza legale Avvocato low cost, ROMA, MILANO, TORINO, GENOVA, BOLOGNA, MODENA, FIRENZE, NAPOLI, SALERNO, BARI, REGGIO CALABRIA, PALERMO, CAGLIARI, primo incontro gratuito gratis

 

Avv. Michele D'Auria - Consulenza legale online e on site

.  

Richiedi consulenza approfondita sull'argomento

 

vai alla Home del blog giuridico

Scarica l'APP per dispositivo mobile e segui studiolegaledauria.net sul telefonino

iscriviti alla NEWSLETTER

seguici su Facebook

seguici su Google+

seguici su Twitter

Lesioni da incidente stradale - chiedi consulenza FREE

Chiedi consulenza legale all'Avvocato in videoconferenza

 

Consulenza legale online. Domanda: "I lavori straordinari all'ascensore vanno pagati anche dai magazzini del piano terra?" Segui il Blog Giuridico su condominio, immobili, locazione e infortunistica stradale su facebook, Google + e Twitter. Studiolegaledauria.net è un network legale con sede a Salerno e attivo su tutto il territorio nazionale.   

Scrivi commento

Commenti: 0