La maggioranza in condominio ha approvato lavori che non posso pagare: che faccio?

chiedi all'Avvocato una consulenza legale personalizzata o un parere giuridico scritto con tariffa minima - low cost

In un condominio composto di 12 famiglie si delibera di rifare la facciata. Io sono contrario in quanto sono in difficolta' finanziaria ed il costo è elevato. L'amministratore minaccia che agira' per vie legali nei miei confronti, come posso difendermi?

studiolegaledauria.net non utilizza pop up invasivi per costringervi a cliccare su pubblicità o servizi vari; se però ritenete che quanto leggete sia utile, vi preghiamo di condividerlo tramite i pulsanti "facebook", "google +" e "mi piace" presenti qui sotto. Ciò sarà MOLTO gradito e ci spronerà a fare sempre meglio.


consulenza

*****

 

Purtroppo ultimamente, a causa della crisi economica che ha colpito il nostro Paese, mi capita spesso di ricevere mail dai lettori di tenore più o meno simile a questa.

 

La domanda è chiara, ma la risposta purtroppo è altrettanto chiara e semplice: se l'assemblea, regolarmente convocata, ha legittimamente deliberato di eseguire i lavori non è che ci sia molto da fare, in quanto le decisoni prese legittimamanente dalla maggioranza sono vincolanti anche per la minoranza; ne' d'altra parte la semplice difficoltà economica può essere una valida giustificazione giuridica al mancato pagamento degli oneri condominiali.

 

Posso pertanto dare solo un paio di consigli, che però se bene applicati possono notevolmente alleggerire la situazione di difficoltà.

 

  • Prima di tutto, cercate di agire in sede preventiva; esponete le vostre difficoltà in assemblea PRIMA che si prenda la decisione, cercando di evitare che vengano approvati lavori non indispensabili o almeno, se proprio non sia possibile, che vengano previste modalità e tempistiche di pagamento più comode.
  • Fate presente che in ogni caso, se dovesse essere approvato un onere di spese superiore alle vostre possibilità il condominio si troverebbe comunque in difficoltà, perchè sarebbe costretto a dar vita a tutto il complesso meccanismo giudiziario di recupero delle somme dovute, in cui vi difendereste con le unghie e con i denti con esiti che non possono mai essere scontati; quindi meglio trovare un accordo prima di essere costretti a fare tutto ciò.
  • Se i lavori sono stati già approvati e siete già inadempienti, cercate di ottenere una dilazione usando le stesse argomentazioni appena esposte (che ovviamente hanno maggior forza in sede preventiva, ma valgono anche nella situazione successiva).
  • Se davvero non riuscite a sostenere gli oneri della vostra attuale abitazione, valutate la seria possibilità di venderla e comperare qualcosa di più modesto. E' una ipotesi triste ed angosciante da valutare, ma sempre meglio che trovarsi, alla fine di una lunga battaglia legale, a dover pagare una somma tale che comporterebbe la messa all'asta della vostra abitazione che avete difeso anche quando non potevate più permettervelo.

 

Avv. Michele D'Auria - Consulenza legale online e on site

.  

Richiedi consulenza approfondita sull'argomento

consulenza legale Avvocato low cost, ROMA, MILANO, TORINO, GENOVA, BOLOGNA, MODENA, FIRENZE, NAPOLI, SALERNO, BARI, REGGIO CALABRIA, PALERMO, CAGLIARI, primo incontro gratuito gratis

 

vai alla Home del blog giuridico

Scarica l'APP per dispositivo mobile e segui studiolegaledauria.net sul telefonino

iscriviti alla NEWSLETTER

seguici su Facebook

seguici su Google+

seguici su Twitter

Lesioni da incidente stradale - chiedi consulenza FREE

 

Consulenza legale online. Domanda: La maggioranza in condominio ha approvato lavori che non posso pagare: che faccio? Segui il Blog Giuridico su condominio, immobili, locazione e infortunistica stradale sopra facebook, Google + e Twitter. Studiolegaledauria.net è un network legale con sede a Salerno e attivo su tutto il territorio nazionale.   

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    marcoaliaslosciccoso (martedì, 17 giugno 2014 00:03)

    Un condominio, palazzina recente di 6 abitazioni, la maggioranza decide di rifare tutto il terrazzo calpestabile per una infiltrazione, la quale è stata riparata maldestramente, da mano inesperta.
    Trattasi di u terrazzo calpestabile piastrellato a gres, di 140 mq.
    A tale decisione mi sono opposto, adducendo che per una infiltrazione non si può rifare un terrazzo intero per una spesa di 20.000euro, quando basterebbe far eseguire la riparazione da una ditta esperta, il cui costo graverebbe da 1000 a 1500 euro.
    La maggioranza motiva la propria decisione, secondo la quale, un terrazzo nuovo eliminerebbe tutti i problemi d'infiltrazione futuri e quello irrisolto. Quale sarebbe la decisione legittima?
    Può in questo caso la maggioranza, nonostante una riparazione risolutiva costringere un condomino a partecipare a una spesa inutile, costosa e insostenibile? Grazie marco

  • #2

    studiolegaledauria (martedì, 17 giugno 2014 00:44)

    @ marcoaliaslosciccoso #1
    Purtroppo in condominio si decide con i numeri delle maggioranze, anche perchè diversamente sarebbe impossibile prendere qualsiasi decisione. Se dal punto di vista formale si è svolto tutto regolarmente (convocazione assembleare, ordine del giorno, maggioranze occorrenti e così via) la decisione presa è vincolante per tutti, anche per chi si è opposto ed è in disaccordo.

    Vi sono casi in cui i lavori possono essere pagati solo da chi li ha voluti (i casi- cioè - in cui vi siano innovazioni gravose o voluttuarie), ma Lei mi parla del semplice rifacimento di un terrazzo, quindi siamo nell'ambito della semplice manutenzione straordinaria.

    Non posso perciò che ribadire i consigli già dati: agire preventivamente in assemblea, specie se si è in almeno un paio di persone, cercando di ottenere il differimento dei lavori non indispensabili o almeno la possibilità di pagare in maniera dilazionata e sostenibile.

  • #3

    LINA (giovedì, 05 maggio 2016 21:53)

    Vogliono fare labori in condominio io non ho possibilita x pagare come posso fare ?

  • #4

    Fabio (venerdì, 12 agosto 2016 10:46)

    Buongiorno
    sono in un condominio con 7 abitazioni con amministratore dove a maggioranza viene deciso di effettuare dei lavori di tinteggiatura facciata esterna, sistemazione dei cornicioni del terrazzo tinteggiatura scale e altre piccole riparazioni di parti comuni, viene incaricato un condomino ad effettuare i lavori indicando sul verbale un rimborso spese con cifre che sono secondo me piu alte rispetto a quelle di una ditta certificata.
    E' legale incaricare un condomino e pagare in nero il lavoro come rimborso spese oppure ci si può rifiutare di pagare? Inoltre questi tipi di lavori non devono essere effettuati da una ditta certificata individuata a seguito di piu preventivi che emette fattura per accedere alla detrazione del 50% sulla dichiarazione dei redditi? L'amministratore ha delle responsabilita nei confronti dei condomini per vietare questo tipo di lavori in nero?
    Grazie
    Fabio

  • #5

    studiolegaledauria.net (martedì, 07 marzo 2017 14:47)


    Avviso ai lettori.

    Su questa e altre pagine ricevo centinaia di richieste di pareri, a cui - data la mole - è praticamente impossibile rispondere con completezza e rapidità. Chiedo perciò scusa se solo ad alcuni verrà data pubblica risposta.

    Ricordo però a tutti che lo Studio opera sull'intero territorio nazionale per cui, qualora lo riteniate opportuno, sarà possibile organizzare un incontro (gratuito) con il Collega più vicino alla zona dove abitate, cliccando sull'apposito banner che troverete in questa pagina, all'inizio della discussione ("Clicca qui per trovare l'avvocato più vicino").

    Avv. Michele D'Auria - Consulenza legale online e on site

  • #6

    lara (martedì, 12 settembre 2017 15:58)

    Io mi sono trovata in questa situazione e ho dovuto organizzare un piano di rientre per delle rate condominiali non pagate del 2015 grazie ad un Avvocato ho risolto anche se devo dire che il mio amministratore non è molto umano mi ha chiesto il mancato pagamento delle rate tramite raccomandata dandomi solo 8 giorni per pagare. Non escludo un domani di vendere la mia casa anche se non credo dii risolvere molto ...cosi' facendo

  • #7

    Lucio (domenica, 24 settembre 2017 16:59)

    In assemblea sono stati approvati lavori condominiali ed anche individuali (balconi pavimenti etc..) tenuto conto che non sono soddisfatto dal modo in cui sta lavorando la ditta, posso farli eseguire da una ditta di mia fiducia, anche se in assemblea non mi sono opposto?

  • #8

    studiolegaledauria.net (lunedì, 25 settembre 2017 08:35)

    Se lei ha votato a favore si è obbligato con la ditta, quindi non potrebbe. D'altra parte se ritiene che la ditta sta lavorando male potrà esprimere (per iscritto è meglio) le sue lamentele all'Amministratore e al Direttore dei lavori, oltre che alla ditta, richiamandoli al loro dovere di vigilanza e direzione.